Milan: Maldini, club ha dna europeo

"Stiamo costruendo qualcosa di importante insieme alla società, al mister e ai giocatori. Abbiamo la possibilità di mettere una buona base per il futuro". Ne è convinto Paolo Maldini che non nasconde una certa emozione alla prima trasferta da dirigente del Milan, per la sfida con i lussemburghesi del Dudelange. "E' bello, ma forse non emozionante come la prima partita. Questo club ha un dna molto europeo, teniamo tanto all'Europa League che abbiamo mai vinto", ha notato il direttore sviluppo strategico area sport rossonero che, tornando sul pareggio in campionato contro il Cagliari, ha spiegato come il Milan debba "imparare da grandi squadre tipo la Juve che ci sono momenti in cui si soffre per poi mostrare la propria qualità. E' una difficoltà di lettura del momento, tipica di una squadra con tanti giovani".

Altre notizie

Gli appuntamenti

In città e dintorni

SCOPRI TUTTI GLI EVENTI

Bastida Pancarana

FARMACIE DI TURNO

    Nel frattempo, in altre città d'Italia...